PITTACOLO TRICOLORE ANCHE SU STRADA A DARFO BOARIO

 

Michele Pittacolo ha conquistato aDarfo Boario il titolo italiano 2018 su strada, nella sua categoria MC4: per il campione friulano si tratta del 32° alloro tricolore in carriera (sarebbero un paio in più contando i titoli nazionali AVIS), un dato entusiasmante che la dice lunga sull’impegno, la dedizione e la grinta che la Medaglia di Bronzo alle Paralimpiadi di Lontra 2012 continua a metterci ogni giorno, da quasi dieci anni a livello paralimpico e da ben più di trenta se si considera il momento in cui ha iniziato a pedalare, in gioventù, arrivando fino alla conquista di un titolo italiano master su Mtb.

Restando ai numeri, a Darfo Boario, Michele ha messo in bacheca l’ottavo tricolore consecutivo su strada. Un risultato da evidenziare se si pensa che Pittacolo compirà il 5 settembre 48 anni e il secondo sul podio dei Campionati Italiani, Davide Borgna è nato nel 1991, quindi ha quasi vent’anni in meno dell portacolori della Pitta Bike, che un mese fa a Francavilla aveva vestito anche il tricolore a cronometro, sempre nella categoria paralimpica MC4.

Nonostante l’età avanzi – sorride Michele -, a Darfo sono riuscito ad andare a segno ancora una volta e, per l’ottava volta di fila, ho vinto il Campionato Italiano su strada. Praticamente, da quando ho iniziato a gareggiare nell’àmbito paralimpico, ho sempre conquistato il tricolore. Assieme al preparatore Francesco Della Mattia siamo riusciti a trovare un bel colpo di pedale e,a quasi quattro mesi dall’incidente di Ferrara, posso dire di aver ritrovato le sensazioni giuste. Ora, assieme ai miei compagni della Nazionale Italiana salirò in Olanda per la prova di Coppa del Mondo a Emmen: al riguardo, sono un po’ emozionato perché quella olandese sarà la mia prima gara internazionale del 2018, che correrò con la massima determinazione, sempre tenendo bene in vista l’appuntamento con i Campionati del Mondo di Maniago, ai primi di agosto“.

L’appuntamento di Coppa del Mondo di Emmen è a calendario dal 6 al 8 luglio, con le gare a cronometro e su strada riservate ai MC4 concentrate nella prima giornata. Quella olandese sarà anche l’ultima tappa della Coppa del Mondo prima della rassegna iridata maniaghese, quest’ultima in programma dal 3 al 5 agosto prossimi. Emmen vale dunque come prova generale per gli azzurri in vista del Mondiale da correre in Italia e, per quanto riguarda Michele, nella propria terra, in Friuli. Un importante motivo in più, dunque, per mettercela tutta.