MICHELE PITTACOLO SESTO NELLO SCRATCH AI MONDIALI SU PISTA IN OLANDA


 

0

Nella rassegna iridata al velodromo di Apeldoorn, il friulano è il migliore degli Azzurri

Michele Pittacolo è rientrato in Italia, dopo l’esperienza al Campionato Mondiale paralimpico su pista al velodromo di Apeldoorn, in Olanda, con la convinzione di aver fatto il massimo delle proprie possibilità, seppur senza aver avuto il conforto di risultati importanti. 
Il portacolori della Pitta Bike, al rientro in una competizione su pista coperta dopo tre anni, ha colto il sesto posto finale nello scratch, vinta dal colombiano Diego Duenas, il 7° posto nell’omnium vinto dall’americano Widhalm, l’11° nel chilometro da fermo vinta dal britannico Jody Cundy, il tredicesimo nella gara dell’inseguimento individuale vinta dallo slovacco Josef Metelka, e l’ottavo posto nella gara dei 200 metri, vinta ancora da Widhalm.

“A Apeldoorn ho vissuto tre giorni in un’atmosfera incredibile – racconta Michele -: c’era tanta gente sugli spalti a seguire le gare e un livello di competizione molto alto. Purtroppo, sono arrivato all’appuntamento iridato non in grande condizione, anche a causa dell’influenza che ho sofferto nelle settimane precedenti e che mi ha fatto saltare anche il raduno azzurro in Abruzzo. Senza il colpo di pedale giusto non sono riuscito a recitare da protagonista fino in fondo, seppur riuscendo a cogliere il miglior piazzamento tra tutti gli italiani in gara, con il sesto posto nello scratch, che è la disciplina nella quale puntavo. Ho comunque preso punti importanti nell’ottica del ranking internazionale. Archiviando l’esperienza, voglio ringraziare il Ct Valentini per la fiducia che mi ha accordato, richiamandomi dopo tre anni e il presidente del Comitato della Federciclismo del Friuli Venezia Giulia Stefano Bandolin per la bicicletta sulla quale ho corso ad Apeldoorn”.

Michele Pittacolo tornerà in gara nel primo weekend di Aprile alla “Due Giorni del Mare” di Massa, gara di Coppa Europa.

Fonte: Ufficio Stampa Michele Pittacolo