IL BELGIO NON SORRIDE A PITTACOLO


Ciclismo – Dopo l’oro di Maniago, il campione paralimpico non ha fatto il bis a Ostenda

Il Belgio non sorride a Pittacolo
 

Dopo le soddisfazioni in terra friulana, con l'oro della categoria C4 nella corsa su strada della tappa della Paracycling World Cup 2017 vinto a ManiagoMichelePittacolo non è riuscito a ripetersi a Ostenda, in Belgio. Come al solito, Pittacolo, che non è un cronoman, ha puntato le sue attenzioni sulla gara in linea, correndo per spirito di squadra la prova a cronometro del venerdì, nella quale ha pensato soprattutto a valutare il percorso e ad allenare la gamba in vista dell'appuntamento clou di domenica.

Il 12° posto nella gara contro il tempo è comunque un buon risultato per il 47enne azzurro di Bertiolo, sempre generoso nello sfidare avversari che hanno, in molti casi, anche 15 se non di più anni meno di Michele. Domenica, nella corsa su strada, il portacolori della Polisportiva Trivium, animato da ottime sensazioni e determinato a fare il bis della vittoria di Maniago, si è infilato in una fuga per oltre 50 chilometri assieme all'altro azzurro Addesi, a Van Der Pool e a Foulon, tutti atleti appartenenti alla categoria C5, mentre Michele era l'unico C4. Dopo i problemi meccanici al francese Foulon, i fuggitivi sono stati ripresi a 15 chilometri dal traguardo dal gruppone degli inseguitori. La gara s'è così decisa in volata, nella quale la differenza l'ha fatta la potenza e il migliore posizionamento dello slovacco Metelka, vittorioso allo sprint, mentre Pittacolo s'è dovuto accontentare della quinta piazza di categoria, anche perché chiuso ai 200 metri, situazione che l'ha costretto a rilanciare partendo da una velocità molto bassa.

La prossima tappa di Coppa del Mondo è in calendario a fine giugno a Emmen, in Olanda, mentre i Campionati del Mondo sono programmati a fine agosto a Pietermaritzburg, in Sudafrica.